Promuovere il ruolo della donna nella società. L’impegno di Raia (Pd):”Affermiamo l’uguaglianza valorizzando la differenza”.

Torre Del Greco. “In questi 5 anni, nel ruolo di consigliera regionale con delega alle pari opportunità ed alle politiche di genere,  ho lavorato, fianco a fianco, con donne straordinarie. Diversi i sodalizi istituzionali nati per promuovere, sostenere e valorizzare il ruolo della donna nella società: dalla commissione pari opportunità, alla consulta regionale femminile, all’osservatorio sulla violenza di genere”. Con queste parole, Loredana Raia, attuale consigliera regionale del Pd, che ripropone la sua candidatura al consiglio della regione Campania, a sostegno del presidente, Vincenzo De Luca, racconta le sue imprese per la salvaguardia dei diritti delle donne.

Fondamentale, per Loredana Raia, è il che ruolo della donna venga valorizzato e tutelato in ogni settore, dall’ambito lavorativo a quello familiare. “In sintonia con l’assessorato alle Pari Opportunità della Regione Campania – spiega Raia – abbiamo realizzato tanti progetti per il contrasto alla violenza sulle donne e alla loro emancipazione. Abbiamo scritto ed approvato leggi e misure per sostenere le donne: sul piano economico per aiutarle ad uscire dalla spirale della violenza domestica che troppo spesso coinvolge i loro figli, vittime di violenza assistita, sul piano sociale implementando la loro formazione per irrobustire competenze e saperi necessari a rispondere alle provenienti dal mercato del lavoro. L’indipendenza economica è il primo passo per l’autodeterminazione della donna”.

E’ da sempre che la consigliera comunale si batte per i diritti delle donne e per il rispetto delle pari opportunità. Ma non è finita. Loredana Raia assicura che il suo impegno continuerà nella stessa direzione anche attraverso i giovani promuovendo “la cultura delle pari opportunità”. “E’ stata davvero una bella avventura – prosegue Raia – che continueremo insieme, ponendo ancora una volta la massima attenzione verso i più giovani. Mi hanno confermato, in tutti i progetti promossi dagli organismi di parità consiliari, che li hanno visti protagonisti insieme ai loro insegnanti, che è con loro e per loro che dobbiamo lavorare per instillare la cultura delle pari opportunità e all’insegna del rispetto e del riconoscimento reciproco tra i generi. Affermiamo l’uguaglianza valorizzando la differenza”.

Spazio autogestito a cura del candidato